Storie di acque, pane e mulini

Passeggiata guidata sull’argine del Crostolo a Santa Vittoria
QUANDO

sabato 18 settembre
ore 11.00

DOVE

Santa Vittoria
partenza dal Ponte delle Portine
per la posizione >  clicca qui

DURATA

1 ora e 30 minuti circa

PARTECIPARE

partecipazione gratuita
posti limitati
prenotazione consigliata

INFO E PRENOTAZIONI
Comune di Gualtieri > 0522-221869
prenotazione online > clicca qui

Storie di acque, pane e mulini
Passeggiata guidata sull’argine del Crostolo a Santa Vittoria


Santa Vittoria ha diverse vicende da raccontare, che si celano nelle pieghe della sua storia e nell’apparente ordinarietà del borgo: una di queste riguarda il tratto di paese che fiancheggia il torrente Crostolo, da cui si protegge con la sponda ovest dell’argine. Sarà proprio l’argine del torrente a far da filo conduttore a questa passeggiata mattutina. 

Con la guida di Gianluca Torelli, si camminerà dal ponte delle Portine fino al Mulino Benaglia, per concludere il percorso al Forno Ragni: un tratto di strada tutto sommato breve ma in grado di spiegare alcuni fatti che stanno alla base della formazione di un paese.

Il ponte delle Portine, edificato alla fine del ‘500 dai Bentivoglio (la forma attuale è del 1768), deve il nome alla sua architettura, pensata per poter deviare le acque del Crostolo in un altro canale minore, attraverso un sistema di aperture – le portine – capaci di aprirsi e chiudersi a seconda della necessità. Le acque deviate, scorrendo nel canale oggi interrato, raggiungevano centinaia di metri più avanti il Mulino Benaglia, alimentando così le sue pale, che a loro volta permettevano la frantumazione del grano. La farina così ricavata terminava il suo percorso nell’adiacente Forno Ragni, che a quel punto poteva impastare e sfornare ogni mattina il prodotto finito: sulle tavole dei vittorini infine arrivava il pane.

Si ringraziano per la gentile collaborazione la Famiglia Benaglia e la Famiglia Ragni.

Rimani in viaggio